Inktober – Giorno 19: Dizzy

Francesca Maggi   Gli anni quaranta erano anni tosti, anche nella sfavillante New York, e ovunque serpeggiava voglia di leggerezza, spensieratezza, per quanto fosse possibile. I bianchi avevano rubato ai neri il jazz, lo avevano reso rispettebile e lo avevano chiamato swing. Per reazione, gli artisti afroamericani provarono ad allontanarsi da quel mondo ipocritamente sorridente,…