¡ Pubblicità !

¡ Pubblicità !

26 Maggio 2020 0 Di Gli Epicurei

Fra il lecito e il reato, non mancare mai il bersaglio. Quello che sei inizia con il tuo nome, scelto da qualcun altro, cammina ed inciampa con l’idea che ti farai di te strada facendo mescolata a ciò che penserà la platea. Uno solo o tanti. Pulserai sempre come una lucciola e sarai attratto da ciò che luccica, ma certe volte affatto.

Per contraccolpo cercherai pozze di silenzio e anche l’abisso. Nell’oscillazione perpetua tra vantaggio e svantaggio. Riversato nella forma, catapultato dentro come contenuto chiaro, lampante, incerto, sottile, criptico, fuorviato al bisogno, commisurato all’esigenza estrema di un’annunciazione, innocente solo fino a che non ti farai intento edulcorato, drogato dalle spezie del linguaggio e poi eco. Ecco. Ora riempi tutto lo spazio concesso. Ti propaghi in assenzio. L’assaggio dei giorni del desiderio. L’uovo e la gallina. Il desiderio prima del bisogno. Voglio e se voglio posso?

Sogno e son desto dentro ad una propaganda assordante. Poi il silenzio. Quanti cerchi farà il mio sasso lanciato nel lago? Saranno abbastanza perchè me lo ricordi? E tu, ti ricorderai di me che ho insistito ad esistere?
Slogan : ( esistenza?) Sale disciolto in acqua, evaporiamo al sole la liquida urgenza del superfluo.

¡ Pubblicità !

(Samanta Tommasi)