Troppi colori?

Troppi colori?

17 Marzo 2020 0 Di Gli Epicurei

Nero, marrone, giallastro, colori di tutti i giorni per gli uomini del XII, non come gli uomini di oggi che vedono nella vita quotidina qualsiasi colore a partire dai colori fluo.
Pensare che in questi anni il colore oro, non per il suo prezzo per via di metallo,ma per la sua importanza nei dipinti e nei mosaici sta perdendo valore.
Immagina di essere un uomo/donna nel XII secolo e lavorare nei campi,che colori vedi? Verde, blu, marrone e le loro gradazioni; dopo tanti sforzi nei campi è finalmente arrivata la domenica,il giorno di andare in chiesa, appena entri noti subito i colori accesi, non quelli di tutti i giorni, non guardi con così tanta importanza la figura rappresentata, è come entrare in un Universo Divino.
Di questi tempi chi ci va in chiesa?
E chi ci va non nota i colori accesi ma la figura, gli sguardi, mica i colori quelli li vedi già tutti i giorni.

(Elena Fiaschi)